Era una tranquilla serata estiva quando per colpa di una rissa, generata per futili motivi, venne ucciso un ragazzo, di Cosenza. Francesco Augieri cercò di aiutare un compagno in difficoltà e venne accoltellato mortalmente. Ieri per il delitto del giovane cosentino il Tribunale di Paola ha inflitto 16 anni di carcere a Francesco Schiattarelli, il suo Killer.

La procura di Paola rappresentata dal pubblico ministero Maria Francesca Cerchiara, aveva chiesto l’ergastolo, ma l’assassino, avendo scelto il rito abbreviato, è stato condannato a 16 anni di galera.

Commenti