sdr

La Corte d’Appello di Catanzaro, ha emesso la sentenza di secondo grado nei confronti degli imputati del processo “Frontiera” contro il clan Muto di Cetraro, che hanno scelto di farsi giudicare con il rito abbreviato.

Invariate quasi tutte le pene di primo grado, il tribunale ha scelto per Emanuel La Scalei a due anni di reclusione, a Giulio Caccamo ad un anno, sei mesi e dieci giorni di reclusione

Infine Mara Muto condannata a sette anni di reclusione e Antonio Di Pietramonica a sette anni di reclusione. Carmelo Valente condannato a 14 anni di reclusione.

Commenti