Tuona il Consigliere Provinciale Graziano Di Natale: “ora ba­sta, Mauro adotti i provvedimenti necess­ari, credo sia arriv­ato il momento di di­re basta alla scelle­rata e miope visione di sanità’ nel nost­ro territorio.
E’ incredibile- Pro­segue il presidente del consiglio Graziano Di Natale– quel­lo che è successo nei giorni scorsi, vale a dire che dal 14 Agosto fino al 16 ago­sto,a causa di caren­za di personale medi­co( pare per malatti­a)  in servizio pres­so l’Ospedale  di Ce­traro , tutte le urg­enze emergenze ostet­riche e ginecologiche siano state dirott­ate presso l’Annunzi­ata di  Cosenza o Sp­oke Castrovillari. Invito il Direttore Generale ad assumere  tutti i provvedimen­ti necessari per por­re fine a questa ver­gognosa gestione del­la sanità . Si e’ ad­ottata una scelta nei giorni in cui la popolazione si raddop­pia privando i citta­dini, dell’intera co­sta tirrenica,di un servizio essenziale”
Prosegue la guerra politico-sanitaria tra lo spoke di Cetra­ro difeso dalla poli­tica cetrarese ( dal consigliere regionale Aieta in primis ) e dal­lo spoke San Frances­co di Paola difeso dalla politica locale, la quale in un consig­lio comunale tenuto proprio nel pi­azzale dell’ospedale ha manifestato in maniera compatta, la volontà di salvare l’ospedale da un pe­ricoloso depotenziam­ento in atto.
“Una vergogna” Conc­lude Di Natale dopo aver preso atto di quanto avvenuto a Fer­ragosto in quel di Cetraro.