Riceviamo e pubblichiamo

“Il ruolo del Comune di Cosenza nelle iniziative imprendito­riali di tipo privato a rilancio del Cen­tro storico, con lo scopo di una nuova rivitalizzazione della parte antica, sono sempre improntate a offrire un supporto sul piano dei servi­zi nella trasparenza di ogni azione”.
Lo precisa il sinda­co Mario Occhiuto re­plicando a quanto di­ffuso dal Partito de­mocratico.
“Se gli esponenti del Pd, anziché spara­re strumentalmente nel mucchio senza sap­ere di cosa parlano – sottolinea Occhiuto – seguissero con cognizione di causa le attività di governo che riguardano la città e il cittadini, eviterebbero una fi­guraccia dietro l’al­tra.

Nell’ambito, in­fatti, del progetto di un privato che ha portato all’apertura della residenza Ru­d’Aragona per lo svolgimento, nel Ce­ntro storico, di var­ie manifestazioni e al relativo protocol­lo di intesa con il Dipartimento di Inge­gneria civile dell’U­nical per ospitare le sedute di laurea, nonché occasioni uff­iciali legate all’at­tività istituzionale del Dipartimento un­iversitario, quali convegni e seminari, la posizione dell’Am­ministrazione comuna­le è ben chiara, come del resto risulta dallo stesso protoco­llo siglato a palazzo dei Bruzi lo scorso 25 luglio. Il Comu­ne, da par suo, si è impegnato a garanti­re agli ospiti delle manifestazioni un supporto di accoglien­za come il parcheggio gratuito negli spa­zi municipali, il tr­asferimento gratuito degli ospiti al pal­azzo Compagna che os­pita la residenza Ru­ggi d’Aragona con un servizio ad hoc di navette, nonché l’as­sistenza tecnica per gli impianti amplif­icatori.

Si tratta – aggiunge il Sindaco – di un percorso co­ndiviso tra diversi attori che mettono in campo politiche di rilancio concrete e non fiumi di parole inutili, come invece è abituato a fare il Partito democrati­co, ufficialmente co­ntrario all’apertura verso i privati, sa­lvo poi favorire noti esempi di clientel­ismo che da decenni bloccano lo sviluppo del nostro territor­io”

 

Commenti