Damiano Coveli, Nunzio Scalercio, ma anche Roberto Sacco e tanti cittadini che non hanno gradito la nuova ordinanza del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto sulla viabilità della città dei Bruzi.

L’opposizione consiliare e non ha inscenato una singolare protesta questa mattina proprio in Via Roma, difronte le tante attività commerciali della zona.

Covelli, seduto ad un tavolino da bar in mezzo alla strada, ha preso un caffè “Svizzero” tra gli applausi e le ilarità dei presenti.

Il Piddino aveva attaccato Occhiuto

Il sindaco Mario Occhiuto ha presenziato personalmente ai lavori della commissione Consigliare, svoltasi stamattina a palazzo dei bruzi per esaminare la vicenda relativa all’istituzione dell’isola pedonale in prossimità delle scuole su via Riccardo Misasi.

È grave che la presenza del sindaco sia stata motivata non dalla disponibilità ad un confronto con i consiglieri comunali su come organizzare in maniera efficiente e razionale la viabilità in quel tratto di strada ma dal suo interesse a difendere tout court il provvedimento.
Il sindaco non ha ascoltato le ragioni del dissenso di cui ampie fasce dei Cosentini si stanno facendo interpreti né ha recepito proposte di modifiche migliorative.

In sostanza Mario Occhiuto è intervenuto personalmente per impedire che la Commissione Consigliare si pronunciasse con un voto finale che avrebbe deciso e approvato la revoca del provvedimento.

Dal dibattito era emerso in maniera inequivocabile che se si fosse votato, Occhiuto sarebbe stato in minoranza e dunque sarebbe stata bocciata l’istituzione dell isola pedonale.
#senzasconti

Adesso si attende una risposta dal primo cittadino

Commenti