Di Maria Lombardo

In concomitanza col “Cantiere Calabria” voluto dalla Regione, nel mentre la politica locale stringe la mano a ministri e manager cercando” ricette” per salvare questa terra. Arrivano come un macigno i numeri del Regional Yearbook 2017 della cui pubblicazione si occupa l’Eurostat. E’ un bollettino di guerra per la Calabria risulta essere una delle sei regioni dell’intero Continente europeo a non essere capace di offrire un lavoro nemmeno alla metà dei suoi abitanti. Ed i dati confermano la povertà di questa Regione disoccupazione dilagante lavori stagionali ed emigrazione. A fronte di una media nazionale che raggiunge il 57,2%, nel territorio calabro soltanto il 39,6% dispone di un lavoro. Si tratta di statistiche che fotografano la situazione del 2016. La nostra Regione precede le altre regioni meridionali: 44,3% in Puglia, 41,2% in Campania, 40,1% in Sicilia.

Commenti