Aveva occupato i licei di Cetraro, archiviato il caso di Giuseppe Aieta

0
60

Di Antonello Troya

Cetraro – Aveva occupato i Licei di Cetraro allorquando si profilava la perdita dell’autonomia scolastica ingiustamente decretata dall’ufficio scolastico regionale. La dirigente scolastica, Maria Grazia Cianciulli, dopo aver comunicato i dati delle iscrizioni degli studenti che, a dire del Sindaco Aieta erano imprecisi e quindi causa della perdita di autonomia degli storici licei di Cetraro, aveva provveduto a denunciarlo ai carabinieri. Ieri è arrivata la sentenza di archiviazione per l’ex sindaco di Cetraro. Giuseppe Aieta. Quest’ultimo aveva iniziato un’eclatante protesta occupando pacificamente i licei e iniziando lo sciopero della fame. La dirigente scolastica, in quella occasione, denunciò il sindaco di Cetraro ed oggi, il tribunale di Paola ha decretato l’archiviazione, peraltro richiesta dalla stessa Procura, perché, secondo il Giudice per le indagini preliminari, il Sindaco Aieta non ha interrotto il pubblico servizio in quanto la sua è stata un’occupazione pacifica continuamente notiziata al Prefetto di Cosenza dallo stesso Sindaco. Dopo quella battaglia l’autonomia scolastica dei licei di Cetraro fu ufficialmente riconosciuta dando ragione alle tesi del Sindaco Aieta.

L’ex Sindaco, oggi consigliere regionale, dopo aver ringraziato il proprio avvocato Vito Caldiero jr per la serietà con cui ha seguito la pratica,  non ha voluto commentare l’esito della vicenda se non con un laconico: “ La giustizia vince sempre soprattutto quando le battaglie sono condotte per difendere il diritto al sapere e alla conoscenza dei ragazzi e delle ragazze”.

Commenti